top of page

L'Emetofobia e la paura di "perdere il controllo"

L'emetofobia è la paura di vomitare e/o del vomito. Stare vicino a qualcuno che è malato, vedere il vomito o avere la nausea può far scaturire una forte ansia e/o panico. Se hai paura di vomitare, potrebbe essere difficile persino sentire o leggere la parola “vomitare”.


Una fobia del vomito, o emetofobia, è una condizione caratterizzata da una paura sproporzionata di vomitare ed è generalmente associata ad una sensazione opprimente di perdita di controllo, paura di ammalarsi gravemente o che gli altri lo trovino ripugnante. Persone che presentano emetofobia hanno la tendenza a controllare e monitorare gli stimoli interni (corporei) come la nausea, e ciò fa sì che si ottenga l’effetto contrario (la sensazione di nausea aumenta).


La diffusione dell'emetofobia è stimata in circa lo 0,1% della popolazione. Al contrario, nella sua forma più lieve, la paura del vomito è abbastanza comune con stime di tassi di prevalenza puntuali che vanno dal 3,1 all’8,8%, e le donne hanno quattro volte più probabilità di soffrire di paura del vomito rispetto agli uomini.


Le cause di questa fobia specifica possono essere molte. Le principali sono sicuramente episodi traumatici legati al vomito (malattie intense, intossicazioni ecc...), ma anche situazioni quali l’aver vomitato in pubblico o un soffocamento da cibo. In generale si associa la paura del vomito con la paura di “perdere il controllo” del nostro corpo e di ciò che abbiamo intorno. E’ frequente la comorbidità tra emetofobia e disturbi alimentari e/o disturbo ossessivo compulsivo.

Quando cerchiamo di contenere cose dentro di noi che ci fanno paura o che non riusciamo a spiegare-in questo caso nella pancia-facciamo uno sforzo enorme. Molto spesso questo "lavoro" doloroso lo mettiamo in atto perché vorremmo chiedere aiuto, ma più o meno consciamente sappiamo che l'altro non sarà così disponibile, anzi, forse sarà più terrorizzato di noi.

Ecco che allora cerchiamo di controllare ciò che abbiamo dentro da soli, e il vomito rappresentando ciò che "esce fuori", ci dà la sensazione di perdere proprio quel controllo.

Perché psicologia e nutrizione nell'affrontare questo tema?.

Perché oltre ad affrontare la fobia dal punto di vista psicologico, la paura di vomitare ci porta ad avere un'alimentazione poco equilibrata, ed è quindi fondamentale un approccio integrato. I suoi effetti sulla nostra salute psicofisica possono essere molti, come l’evitamento di tanti cibi che crediamo possano darci nausea, ma anche l’evitamento di situazioni sociali o lavorative.

Per questo è importante richiedere un intervento Psicologico e Nutrizionale.



Dott.ssa Ilaria Sinibaldi

Psicologa Clinica

Iscr. Ordine degli Psicologi del Lazio n°28161


Per consulenze Psiconutrizionali in collaborazione con la Dott.ssa Concetta Tringali Dietista è possibile contattare il numero 3516151263 o scrivere nel form di contatto.

Sul sito è attiva la sezione "Psiconutrizione" da consultare per maggiori informazioni.


Fonte: de Jongh A. Treatment of a woman with emetophobia: a trauma focused approach. Ment Illn. 2012 Feb 3;4(1):e3. doi: 10.4081/mi.2012.e3. PMID: 25478106; PMCID: PMC4253364.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page